MA E’ VERO CHE IL PEDONE HA SEMPRE RAGIONE?

CIRCOLAZIONE DEI PEDONI, OBBLIGHI E DIVIETI.

il Codice della Strada oltre a disciplinare il comportamento dei conducenti di qualsiasi veicolo, stabilisce all’ art. 190, le regole di comportamento per i pedoni.

I pedoni per le parti di strada a loro riservate, devono mantenere una disciplinata condotta nei confronti dei veicoli in genere e rispettare :

  • la mano da tenere quando circolano sul margine della carreggiata.

  • la modalità di attraversamento della carreggiata.

  • Il divieto di sostarvi o di circolare con tavole, pattini e altri acceleratori di andatura, etc.

I pedoni, all’interno della sede stradale hanno degli spazi a loro riservati, come ad esempio i marciapiedi, le banchine e i viali etc.

E’ prevista sanzione amministrativa per chi in qualità di pedone, circola sulla carreggiata e non all’interno degli spazi a loro riservati, se presenti.

Quando invece non sono presenti gli spazi di cui sopra a loro riservati, o in caso di ingombro, interruzione o insufficienza di questi spazi, i pedoni posso circolare sulla carreggiata ma devono rispettare determinate regole:

ALL’INTERNO DEL CENTRO ABITATO.

  • All’interno del centro abitato, su una strada con carreggiata a due sensi di marcia, il pedone deve circolare sul margine della carreggiata opposta al senso di marcia del veicolo in modo da creare il minimo intralcio. Questa regola ha lo scopo di far individuare al pedone i veicoli provenienti dal senso opposto.

  • All’interno del centro abitato, nelle strade a senso unico: Il Codice della Strada non specifica la mano che deve tenere il pedone durante la circolazione, ma visto che i veicoli hanno l’obbligo di circolare il più possibile adiacenti al margine destro della carreggiata, è consigliabile per i pedoni che circolano nello stesso senso di marcia dei veicoli usare il margine sinistro in entrambe le direzioni.

    FUORI DAI CENTRI ABITATI.

  • Fuori dai centri abitati, sulle carreggiate, a due sensi di marcia, i pedoni hanno l’obbligo di circolare in senso opposto a quello di marcia dei veicoli, nelle carreggiate a senso unico di circolazione, il pedone ha l’obbligo di mantenersi sul margine destro rispetto alla direzione di marcia dei veicoli. Anche in questo caso visto, visto che il senso unico è previsto esclusivamente per i veicoli, il pedone può percorrere entrambi i sensi di marcia.

  • I pedoni che circolano nelle ore notturne. Fuori dal centro abitato su strade prive di illuminazione pubblica, hanno l’obbligo di circolare in fila unica e non affiancati ad altri pedoni.

    I pedoni che devono attraversare la carreggiata, hanno determinati obblighi e divieti:

  • Devono servirsi degli attraversamenti pedonali, dei sottopassaggi e dei sovrappassaggi se distano meno di 100 metri dal punto di attraversamento.

  • Se non sono presenti o distano più di 100 metri dal punto di attraversamento, i pedoni con l’attenzione necessaria ad evitare situazioni di pericolo per sé o per gli altri, possono attraversare la carreggiata ma solo in senso perpendicolare e mai obliquamente.

  • Hanno il divieto di attraversare le intersezioni stradali diagonalmente.

  • Hanno il divieto di attraversare le piazze e i larghi al di fuori degli attraversamenti anche se questi siano distanti anche più di 100 metri.

I pedoni che si accingono ad attraversare la carreggiata, in una zona che sia sprovvista degli appositi attraversamenti pedonali, devono dare precedenza ai conducenti dei veicoli. Hanno anche il divieto di effettuare l’attraversamento della carreggiata passando anteriormente agli autobus, filoveicoli e tram in sosta alle fermate.

Per quanto riguarda la sosta, i pedoni, salvo che non ricorrono casi di necessità, hanno il divieto di sostare o indugiare sulla carreggiata, altresì è vietato sostare in gruppo sui marciapiedi, banchine o presso attraversamenti pedonali, causando intralcio agli altri pedoni.

Sui tratti di strada riservati ai pedoni come ad esempio il marciapiede, è consentita la circolazione alle macchinette a batteria in uso ai bambini o quelle ad uso di persone invalide. In questo caso devono assumere il comportamento previsto per i pedoni, essere monoposto e devono rispettare i limiti stabiliti dall’art. 196 del regolamento di esecuzione del codice della strada.

Non è consentito invece circolare sugli spazi riservati ai pedoni (marciapiede, percorso pedonale, pista ciclo-pedonale) con tavole, pattini od altri acceleratori di andatura che possono creare situazioni di pericolo per gli altri utenti, tra questi dispositivi rientra senza dubbio L’HOVERBOARD.

È importante anche sapere che sulla carreggiata è vietato effettuare: giochi, allenamenti e manifestazioni sportive non autorizzate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.