IL TRASPORTO DEI BAMBINI E MINORI SU CICLOMOTORE O MOTOCICLI.

TRASPORTO BAMBINI E MINORI SU VEICOLI A DUE RUOTE, REGOLE E LIMITI.

Altra domanda che spesso riceviamo dai nostri lettori è la seguente: A che età è possibile trasportare un bambino sul “motorino”?.

La norma che disciplina il trasporto di passeggeri su motocicli e ciclomotori è l’art. 170 del codice della strada e al suo comma 1-bis e 6- bis stabilisce che su motocicli o ciclomotori a due ruote non è possibile trasportare in qualità di passeggeri minori di anni 5. Questo è un divieto sempre operante sia per i motocicli che ciclomotori.

Chi viola questa norma è punito con una sanzione amministrativa di 161,00 euro se il pagamento avviene entro i 60 giorni, di 323.50 euro se avviene oltre i 60 giorni. È possibile effettuare il pagamento di 112.70 in misura ridotto del 30% se il pagamento avviene entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione.

Oltre al divieto di cui sopra, lo stesso articolo 170 C.d.S. al comma 2° e 6°, specifica che, sui ciclomotori è ammesso il trasporto di altre persone oltre al conducente solo se :

  • Il posto del passeggero sia espressamente indicato nel certificato di circolazione. (omologato per due persone.)

  • Il conducente sia maggiore di anni 16.

In caso di violazione al conducente verrà applicata una sanzione amministrativa di 81,00 euro se il pagamento avviene entro i 60 giorni, di 163,00 se avviene oltre i 60 giorni, con possibilità di riduzione del 30 % se il pagamento di 56.70 euro avviene entro i 5 giorni dalla contestazione o notificazione. È anche prevista la decurtazione di 1 punto sulla patente di guida. Questa norma si applica anche ai ciclomotori a 3 o a 4 ruote

Per la violazione commessa dal conducente minorenne, ne risponde il genitore o tutore, non è prevista nessuna decurtazione di punti dalla patente, ma con separato verbale il veicolo viene sottoposto a fermo amministrativo per 60 giorni con affidamento del veicolo, obbligatorio per i primi 30 giorni, a spese del proprietario, presso un centro autorizzato (depositeria), dalla locale Prefettura.

Lo stesso proprietario, passati 30 giorni potrà richiedere l’affidamento in custodia. È importante ricordare che l’accertato nel biennio della commessa violazione per almeno due volte, il fermo sarà disposto per 90 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.