IL CERTIFICATO DI PROPRIETA’

IL CERTIFICATO DI PROPRIETA’, OGGI, CERTIFICATO DI PROPRIETA’ DIGITALE.

Viste le numerose richieste e domande inerenti al certificato di proprietà (CDP) a seguire in maniera generale tratteremo l’argomento.

Dal 5 ottobre 2015, il Certificato di Proprietà viene rilasciato dal PRA esclusivamente in modalità digitale sostituendo, per le formalità richieste dalla suddetta data in poi, l’attuale documento cartaceo.

La digitalizzazione del Certificato di Proprietà comporta una serie di vantaggi per il cittadino in quanto il Certificato di Proprietà Digitale, non può più essere smarrito o sottratto e contraffatto, quindi, non dovrà più essere richiesto al PRA il duplicato con evidente risparmio di tempo e denaro.

Al cittadino che oggi richiede una formalità al P.R.A, viene emesso un Certificato di Proprietà Digitale che si trova nei Sistemi informativi ACI/PRA e viene consegnata una ricevuta contenente un codice d’accesso attraverso il quale è possibile visualizzare mediante il sito web il documento.

Il Cittadino può comunque effettuare l’eventuale visura, presso le numerose Unità Territoriali ACI/PRA. La visura riporta tutte le informazioni anche patrimoniali relative al veicolo, risultanti in quel momento, la richiesta può essere presentata solo dall’intestatario o avente titolo, non essendo il semplice possesso dei codici di accesso titolo sufficiente. Se la ricevuta con il codice d’accesso viene smarrita è possibile chiedere una ristampa gratuita.

Anche se il Certificato di Proprietà Digitale viene conservato digitalmente negli Archivi dell’ACI/PRA, la proprietà del documento rimane unicamente dell’intestatario del veicolo e solo questo (o eventuale soggetto avente titolo) può disporne.

La richiesta può anche essere presentata tramite un terza persona, purché sia munita di delega, sottoscritta dall’ intestatario o avente titolo con allegata fotocopia del documento d’identità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.