GUIDA SENZA PATENTE.

GUIDA SENZA PATENTE, COSA RISCHIO?

A quanti di voi è capitato di chiedersi cosa succede se guido un veicolo senza possedere la patente?

Bella domanda. è importante sapere che fino a poco tempo fa, l’art. 116 comma 17° del C.d.S, disponeva che guidare un veicolo senza aver conseguito la corrispondente patente di guida, era punito penalmente

Adesso non è più’ così, l’art. 5 del decreto legislativo nr. 8 del 15 gennaio 2016 ha modificato la norma, e chi la infrange va punito con una sanzione amministrativa molto pesante che va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 30.000 euro, ed è ammesso il pagamento ridotto del 30% di 3.500 entro 5 giorni dalla contestazione o notificazione.

rientrano in questa fattispecie sanzionatoria  anche:

  • La guida di  ciclomotori.
  • Chi è stato giudicato permanentemente inidoneo dalla commissione medica locale.
  • Chi ha una patente estera ed è stato inibito dal Prefetto per aver commesso una violazione al codice della strada dalla quale derivava la sanzione amministrativa accessoria della revoca della patente di guida nonché’ chi guida con patente rilasciata da uno stato non appartenente all’ Unione Europea o allo SSE scaduta di validità’ da persona residente in Italia da oltre un anno.
  • Chi viene “pizzicato” in uno di questi casi si vedrà’ anche applicato il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi e non potrà’ nemmeno essere autorizzato, dall’organo che effettua la contestazione, a condurre il veicolo, che verrà’ a lui affidato, fino al luogo di custodia e quindi dovrà’ procedere in altro modo, solitamente tramite soccorso stradale privato a proprie spese. quando non è possibile disporre il fermo amministrativo, si applica la sospensione della patente (per chi possiede una patente ma di categoria diversa) per un periodo che va da 3 a 12 mesi e non si potrà’ effettuare il pagamento in misura ridotta del 30 % entro i 5 giorni. c’è anche un’altra cosa importante da sapere, nell’ipotesi di recidiva nei successivi due anni, non si tratta più’ di sanzione amministrativa ma di reato e si applica la pena dell’arresto fino ad un anno e la confisca amministrativa del veicolo. questa ipotesi si applica solamente quando l’illecito sia definito altrimenti si parla di reiterazione. si precisa che in caso di reiterazione si applica il sequestro amministrativo del veicolo ai fini della confisca.

Deve fare attenzione  anche il proprietario del veicolo o chiunque abbia la materiale disponibilità’ del veicolo perché’ verrà’ contestata la sanzione amministrativa prevista dal codice della strada per incauto affidamento tranne che la circolazione sia avvenuta contro la sua volontà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.