GUIDA CON DOPPIO AUTISTA: LA MULTIPRESENZA.

LA MULTIPRESENZA O GUIDA CON DOPPIO AUTISTA: FACCIAMO CHIAREZZA.

A seguire forniremo chiarimenti e sintetiche informazioni utili, ai nostri amici autisti professionali, che giornalmente conducono mezzi pesanti e trasportano persone e cose.

Ci siamo documentati per bene e per avere ulteriori informazioni e conferme abbiamo chiesto anche l’aiuto di esperti nel settore.

Per parlare di multipresenza, a bordo del veicolo sia esso munito di cronotachigrafo analogico che di tachimetro digitale devono essere presenti due autisti.

Intanto leggiamo testualmente la norma di riferimento, e come definisce la multipresenza Il regolamento CE 561/2006 all’art 4 lett O )

multipresenza“:si parla di multipresenza quando, durante un periodo di guida compreso fra due periodi di riposo giornaliero consecutivi o fra un periodo di riposo giornaliero e un periodo di riposo settimanale, ci sono a bordo del veicolo almeno due conducenti.

All’atto pratico ognuno dei due autisti, deve avere completato un riposo giornaliero di almeno 9 ore, entro 30 ore da quando ha intrapreso il servizio, anzichè di 24 ore, come previsto per il singolo autista.circolare M.I.T. Nr 300/A/6262/11/111/20/03 del 22/07/2011.

Naturalmente per usufruire di questo più ampio periodo in deroga per tutta la durata del viaggio:

  • Entrambi i conducenti devono trovarsi a bordo del mezzo.

  • Entrambe le carte del conducente (scheda crono) e/o foglio di registrazione (disco), devono essere inserite nel dispositivo di registrazione, esempio slot 1° primo autista e slot 2° secondo autista, ed intercambiate con l’alternanza alla guida.

Sempre in merito alla multipresenza lo stesso regolamento CE 561/2006 all’art 4 lett O ) ci indica che, per la prima ora di guida la presenza del secondo conducente è facoltativa, ma per il resto del periodo è obbligatoria.

Altro aspetto da chiarire è , il tempo trascorso dal secondo autista in cabina, a fianco del primo conducente, che non si può considerare riposo, ma da considerare “tempo di disponibilità“(pausa), praticamente durante la guida il secondo autista è considerato in pausa e solo 45 minuti di questo periodo di disponibilità’ può essere considerato come “interruzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.